WWW.FPCGILBAT.IT
SEGUITE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK CLICCANDO "MI PIACE"

Venerdì 07 Settembre 2012 15:08 Agenzie Fiscali - Agenzia delle Entrate
Stampa PDF
Condividi

logo2COMUNICATO AI LAVORATORI DELLA DIREZIONE PROVINCIALE ENTRATE

BARLETTA-ANDRIA-TRANI

Resoconto riunione presso la Direzione Regionale del 22 marzo 2012

 


In data 22 marzo si è tenuto presso la DR un incontro con le OO.SS, in apertura il  Dott. Aldo Polito ha indicato i quattro argomenti all’ordine del giorno:


  1. problematiche connesse alle attività del personale, alla luce anche delle recenti vicende, una delle quali, purtroppo, a noi tristemente nota;
  2. nuove sedi delle DDPP, con particolare riferimento alla problematica relativa alla sede della DP Bat;
  3. orario di servizio e apertura al pubblico;
  4. criteri utilizzati nella scelta del 10% per le progressioni economiche.

 

Per quanto attiene il primo punto, tutte le OOSS, e la nostra in prima linea (tranne la Cisl, che si è stranamente dichiarata impreparata sull’argomento) hanno espresso il malessere di tutto il personale nei confronti dell’attività dell’AUDIT.

La nostra Organizzazione Sindacale ha evidenziato che spesso (per non dire sempre) i colleghi si trovano di fronte alle continue e incessanti spinte “dall’alto” a raggiungere gli obiettivi nel più breve tempo possibile mentre, dall’altra parte, i colleghi dell’Audit danno l’impressione di voler trovare anche il pelo nell’uovo, creando nei dipendenti disagio e paura di commettere errori.

La Cgil, in particolare, ha evidenziato che l’attività dell’Audit non deve in alcun modo ledere la tranquillità personale nello svolgere le missioni che ogni giorno si è chiamati a svolgere. E non solo: bisogna tenere presente soprattutto il processo gestionale della pratica che riguarda la responsabilità organizzativa in capo al dirigente, evitando in tal modo di sanzionare il collega che ha commesso magari un lieve errore, soprattutto considerando il fatto che i controlli vengono effettuati anche dopo diversi anni, rendendo difficile per i colleghi ricordarsi il come e il perché di un determinato svolgimento dell’attività.

Si è chiesto, inoltre, una turnazione dei colleghi dell’Audit in modo che, periodicamente, possano svolgere anche attività operative, così da comprendere le difficoltà reali che tutti noi incontriamo giornalmente nello svolgimento delle nostre lavorazioni, sottoposti alle continue pressioni a raggiungere dei risultati, i frutti dei quali riempiranno le tasche di altra gente.

Il Dott. Polito si è impegnato ad essere attento all’intero processo, esprimendo la propria volontà di creare un ambiente di lavoro, nel quale si possa lavorare con serenità, ribadendo altresì che l’attività di Audit non può e non deve avere funzione punitiva. Si è impegnato, inoltre, a dare maggiore tempo e approfondimento alla fase dibattimentale dell’eventuale provvedimento disciplinare.

 

Per quanto riguarda il secondo punto, sono state evidenziate una serie di problematiche relative alla nuova sede: la Cgil ha evidenziato i problemi relativi ai carichi che ciascun piano deve realmente sopportare, al fatto che, in caso di incendi o terremoti, esiste  un’unica scalinata di 120 cm da cui poter evacuare, chiedendo di effettuare tutte le verifiche necessarie.

Inoltre, è stato specificato che il dimensionamento con 134 persone non rappresenta la realtà in quanto giornalmente in ufficio stazionano persone che non sono impiegati ma consulenti e contribuenti.

Il Direttore ha specificato che solo al Front office è previsto l’accesso al pubblico e che tutti gli altri impiegati non possono ricevere il pubblico, se non munito di specifica autorizzazione.


SIAMO QUINDI TUTTI AUTORIZZATI A NON ACCETTARE COLLOQUI CON CONSULENTI E CONTRIBUENTI NON MUNITI DI AUTORIZZAZIONE (cosa scontata perché  prevista, ma mai effettivamente posta in essere).

Su tutta la vicenda della sicurezza il Direttore Polito ha aggiunto che si adopererà per definire con attenzione e scrupolo la procedura, comunicando alle OO.SS. che, in ogni caso, si è in attesa del definitivo OK da parte dell’Agenzia del Demanio regionale che sta compiendo i controlli tecnici prima della definitiva sottoscrizione del contratto di locazione.

 

Sul terzo punto, anche se non si è discusso, il Dott. Polito ha accennato che è volontà della Direzione Regionale di contrattare l’orario di lavoro prima a livello locale e in ultimo della DR, ritenendo che sia necessario organizzare prima gli uffici operativi, considerato il servizio al pubblico che la nostra Agenzia svolge.

 

Sui criteri di scelta del 10%, purtroppo, non si è potuto parlare, visto che il rappresentante della Cisl ha ritenuto opportuno rimandare l’argomento ad un’altra riunione.

 

 

Il Coordinamento FP CGIL BAT Entrate

smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon
You are here:   HomeAGENZIE FISCALIAGENZIA DELLE ENTRATEResoconto riunione presso la Direzione Regionale del 22 marzo 2012
| + -
cgil.it
radio articolo 1
cgil sistema servizi
ediesse