WWW.FPCGILBAT.IT
SEGUITE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK CLICCANDO "MI PIACE"

Venerdì 07 Settembre 2012 15:15 Agenzie Fiscali - Agenzia delle Entrate
Stampa PDF
Condividi

logo2

COMUNICATO AI LAVORATORI DELLA DIREZIONE PROVINCIALE ENTRATE

BARLETTA-ANDRIA-TRANI

Resoconto riunione presso la Direzione Regionale del 10 maggio 2012

In data odierna si è tenuto presso la DR un incontro con le OO.SS, avente ad oggetto la mobilità del personale della Direzione Provinciale delle Entrate con il trasferimento nel nuovo immobile di Barletta. 

In apertura il Direttore regionale Polito ha riferito che l’esito dell’interpello per la mobilità volontaria dalla sede di Trani a quella di Barletta non ha dato esito positivo, pertanto l’Amministrazione si apprestava a trasferire di sede i colleghi dell’ufficio controlli allocati a Trani entro la scadenza fissata per il trasloco alla nuova sede o appena dopo.

Le OO.SS. e la RSU presente al tavolo hanno ribadito la contrarietà rispetto al trasferimento d’ufficio con varie motivazioni, la CGIL ha sottolineato la grave carenza del personale adibito all’area controlli e la necessità di riequilibrare anche con processi di qualificazione professionale questo grave disequilibrio.

La proposta fatta al tavolo dalla CGIL è stata quella di valorizzare le professionalità presenti a Trani nell’ufficio Territoriale, rafforzando tale Ufficio di qualche apporto dell’area controllo attualmente a Trani e trasferendo parte del carico di lavoro dell’Ufficio Territoriale di Barletta a quello di Trani.  In pratica invece di trasferire personale che non può, per vari motivi, andare  a Barletta sarebbe stato più agevole trasferire i carichi di lavoro da una sede all’altra. Questa proposta avrebbe avuto anche il vantaggio di scongiurare un eventuale dismissione dell’Ufficio Territoriale di Trani, voce che frequentemente viene messa in giro.

In aggiunta a tale proposta vi è stata quella di tener conto delle situazioni particolari (familiari, L.104, ecc.) e di pensare ad un rafforzamento dell’ufficio controlli anche riequilibrando i rapporti tra le varie aree ( Territoriale – Staff)  all’interno della sede di Barletta.

Dopo aver ascoltato le proposte sindacali la delegazione pubblica ha chiesto l’interruzione della riunione per valutare l’opportunità di accogliere qualche proposta avanzata dalle OO.SS..

Alla ripresa, la parte pubblica ci ha comunicato che:

-         si terrà conto delle motivazioni familiari per un breve differimento temporale del trasferimento di sede;

-         i lavoratori che usufruiscono dei permessi ex  Legge 104/92 non saranno trasferiti di sede;

-         i lavoratori appartenenti alla 2^ area che hanno superato i 60 anni di età non saranno trasferiti di sede;

-         tutti i lavoratori che rientrano nelle precedente casistica potranno rimanere incardinati nell’Ufficio controlli.

La CGIL, insieme ad altre sigle sindacali, ha sostenuto la parziale soddisfazione  per quanto definito dall’amministrazione sottolineando, però, il problema irrisolto dello squilibrio tra le aree e la necessità del rafforzamento dell’Ufficio Territoriale di Trani e il conseguente trasferimento di carichi di lavoro.

L’amministrazione a conclusione dell’incontro, recependo un istanza avanzata con forza dalla CGIL, ha dichiarato che inserirà quest’ultima considerazione nella dichiarazione finale dell’odierno incontro, affinchè si sottolinei tale problematica.

A breve verrà diffuso il testo definitivo che crediamo sia comunque un atto unilaterale dell’Amministrazione, che ha recepito per quanto possibile i suggerimenti e le attenzioni che le OO.SS. hanno proposto.

La CGIL ritiene che il risultato finale di questi due incontri sulla mobilità  della DP BAT, sia un parziale successo, in quanto sono state accolte alcune delle nostre istanze, in particolare il rispetto per i lavoratori con problemi connessi all’applicazione della L. 104. Ciò dimostra una sensibilità non sempre dimostrata dalla parte pubblica in particolare in occasione dell’attribuzione degli incarichi art. 18.

I tempi che viviamo sono tempi difficili per tutti, per noi lavoratori dell’Agenzia delle Entrate, in un territorio impoverito già prima della crisi, sono ancora più difficili. Ci auguriamo che si possa partire da questo discreto risultato, per costruire migliori e più equilibrate relazioni sindacali tese a migliorare la qualità del lavoro, sapendo che una struttura complessa come la nostra ha bisogno di attenzioni alle persone, alla loro formazione  e al loro sviluppo professionale, non solo ai numeri e al raggiungimento degli obiettivi.

 

 

Il Coordinamento FP CGIL BAT Entrate

 

smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon
You are here:   HomeAGENZIE FISCALIAGENZIA DELLE ENTRATEResoconto riunione presso la Direzione Regionale del 10 maggio 2012
| + -
cgil.it
radio articolo 1
cgil sistema servizi
ediesse