WWW.FPCGILBAT.IT
SEGUITE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK CLICCANDO "MI PIACE"

Venerdì 12 Dicembre 2014 00:05 Sanità - Sanità Pubblica
Stampa PDF
Condividi

logo2Comunicato di Luigi Marzano, segretario generale Fp Cgil Bat

 

Gentile Direttore Gorgoni, se c’è una cosa che abbiamo apprezzato nella sua nota è che finalmente non si è nascosto dietro altri, ma è uscito, forse obbligato allo scoperto.

“Ci scusiamo”, se abbiamo disturbato il suo fine settimana, ma la cosa non era voluta.

Dalle sue considerazioni si percepisce una reazione tutta di “PANCIA”, con scarsa lucidità sul merito.

Ha usato termini altamente offensivi come: diffamatori, disinformati, mistificazione, ignoranza, malafede, infamanti, onestà, fegato, latitante, un po’ troppi per una sola nota.

Non vogliamo scendere sul suo livello e proveremo a stare alla sostanza delle cose.

  1. L’ufficio stampa, poi ampliato nelle competenze e funzioni per fini e percorsi diversi, non esiste in nessun altra ASL di Puglia ed in nessun Assessorato Regionale;  è una necessità solo della piu’ piccola ASL ;
  2. Gli incarichi con il 15 septies nonnulla a che fare col precariato. Sono incarichi a tempo, con inizio e fine, per l’espletamento di funzioni di particolare rilevanza strategica; come da circolare regionale prot. 151 del 19.06.2013. Nella delibera, tra l’altro, viene evidenziato che c’era stato un blocco per questa tipologia di contratto che se vale per i sanitari a maggior ragione deve valere per le altre categorie del settore. Cosa c’entra tutto ciò con un incarico che viene incardinato nei servizi ASL e che Lei afferma, insieme all’Assostampa Puglia prova a risolvere il problema di una precaria?
  3. La nomina di un incarico con il 15 septies necessita di atto aziendale; il richiamo che fa Lei alla delibera organizzativa 1445/2014 non solo è statadalla FP CGIL BAT, ma la regione, su nostra sollecitazione, ha confermato le nostre critiche, smontato buona parte di quella delibera (nota che si allega);
  4. La CGIL, oltre a questo problema ha sollevato anche altre questioni che fanno riferimento a privilegi nella costruzione di alcune sue delibere;
  5. Il costo per l’addetto stampa non è neutro ai fini della immissione di nuove unità. Tale costo, considerato che il limite di spesa del personale della BAT è abbastanza alto, priva l’Aziendadirige dell’immissione di 1 o 2 unità di figure certamente più utili per la ASL BT, ragionamento molto elementare senza passare dalla Bocconi. Come si giustifica un “costo aziendale” di 93 mila euro annue a fronte di un costo contrattuale lordo di un dirigente Spta che ammonta a circa 43 mila euro ?
  6. Se l’incarico per l’Addetta Stampa scadeva il 30/11/2014, come mai è stata fatta una valutazione prima del 21/11/2014 ? Eppure ci sono tanti dirigenti che aspettano ancora la valutazione nonostante siano passati da tempo i cinque anni. Ci sembra che ci sia una palese disparità di trattamento.
  7. Se per altri lavoratori non voleva prevedere proroghe oltre i 36 mesi per l’area di comparto e oltre i 5 anni per l’area dirigenziale onde evitare sentenze di soccombenza davanti all’Autorità Giudiziaria per la stabilizzazione, come mai rinnova un contratto oltre i 5 anni all’Addetta Stampa senza interruzione ?
  8. Viene sottolineato, quasi con disprezzo, lo stipendio di Dirigenti amministrativi senza considerare le loro responsabilità penali, civili e amministrative nel gestire Unità Operative, come mai?

Rispetto ai meriti di cui si attribuisce, dell’aver prorogato nel passato altri precari, per Lei, come per tutti gli altri Direttori ASL di Puglia, è stata una necessità obbligata, in quanto non sarebbe stato in grado di garantire la continuità dei LEA, considerato che vigeva e vige il blocco del tour-over (non certo per amore verso i precari).

Siamo convinti che per certi versi Lei sia un buon amministratore contabile e che ogni Uomo possa commettere degli errori. Un bagno d’umiltà di fronte alle parti sociali pero’ sarebbe importante per qualsiasi buon Manager, indipendentemente se le piaccia o meno il colore rosso, del resto un’azienda pubblica non è proprietà privata.

 

Andria, 11.12.2014

smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon
You are here:   HomeSANITA'SANITA' PUBBLICALa replica di Luigi Marzano al Direttore Giovanni Gorgoni
| + -
cgil.it
radio articolo 1
cgil sistema servizi
ediesse