WWW.FPCGILBAT.IT
SEGUITE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK CLICCANDO "MI PIACE"

Giovedì 26 Novembre 2015 00:00 Sanità - Sanità Pubblica
Stampa PDF
Condividi

logo2Riconoscimento  indennità di disagio, per particolari condizioni di lavoro,  al personale sanitario infermieristico Asl Bt,  operante presso le strutture carcerarie degli Istituti Penali di Trani.

 

La Scrivente O. S. aziendale e provinciale, a seguito di solleciti precedenti,  riguardo la richiesta al  riconoscimento per il personale infermieristico, operante presso gli istituti penali di Trani, delle relative "indennità per particolari condizioni di lavoro - disagio e danno" così come previste  ex art. 44 del CCNL 1.9.95, ex art. 27 del  CCNL 2002/2003 ed ex artt.7) 8) del CCNL 2008/2009, CHIEDE, anche in virtu' del  riscontro,  da parte di codesta ASL BT,  a voler riconoscere tali indennità seppur  nell'ambito della  contrattazione integrativa e quindi la convocazione della delegazione trattante.

            Per quanto riguarda la Vs. ultima nota del 4.5.2015 prot. 25217, rispetto "all'interpretazione riguardo l'erogazione dell'indennità di disagio, sulla base della previsione contrattuale, collegabile solo a particolari e specifiche modalità e condizioni (spaziali e anche temporali) della prestazione lavorativa di alcuni tipologie di lavoratori esposti a rischio specifico e non semplicemente al rischio professionale generico del personale sanitario che è immanente all'attività svolta", La Scrivente o.s. ribadisce che il rischio a cui viene esposto il personale sanitario-infermieristico operante presso gli istituti penali di Trani è, a nostro avviso, da ritenersi rischio specifico in quanto l'assistenza è rivolta, anche a detenuti affetti da malattie infettivo-contagiose (TBC, Scabbia,  HIV, HCV, ecc.) e affetti da dipendenza patologica, quali:  tossicodipendenza da droga, alcool, ecc.

            Altresì, al personale sanitario-infermieristico è affidato il compito di somministrare metadone,  applicare i protocolli assistenziali, sia infermieristici che  prescritti dal medico specialista (infettivologo e altri)  come il caso della terapia parenterale e intervenire   in situazioni d'emergenza e urgenza, seppur in  precarie condizioni di sicurezza.

            Per quanto sopra esposto, confidiamo affinchè la presente venga accolta favorevolmente in tempi brevi.

            Distinti saluti.

 

 Il Segretario  Aziendale

(Michele Gorgoglione)                                                 

Il Segretario Generale

F.to                                                                                                 (Luigi Marzano)

smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon
You are here:   HomeSANITA'SANITA' PUBBLICARiconoscimento indennità di disagio per il personale sanitario ASL BT, operante presso il carcere
| + -
cgil.it
radio articolo 1
cgil sistema servizi
ediesse