WWW.FPCGILBAT.IT
SEGUITE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK CLICCANDO "MI PIACE"

Martedì 31 Ottobre 2017 20:33 Sanità - Sanità Pubblica
Stampa PDF
Condividi

logo2Obbligare professionisti a sovrapprezzo su tassa iscrizione a ordine/collegi è illegittimo


Roma, 31 ottobre - Il collegio nazionale professionale dei Tecnici sanitari di radiologia
medica (Tsrm), con una deliberazione del 21 Ottobre, ha deciso di imporre a tutti i propri
iscritti un sovrapprezzo alla tassa annuale di iscrizione per 'offrire obbligatoriamente' la
polizza assicurativa prevista dalla legge Gelli. A denunciarlo è la Fp Cgil Nazionale nel
ricordare che il nuovo obbligo previsto dalla legge per chi esercita la professione sanitaria,
ovvero quello di dotarsi di una polizza di assicurazione per colpa grave, "è strettamente
personale ed è in carico al singolo professionista/lavoratore", puntando così il dito sulla
“totale illegittimità della decisione del collegio nazionale Tsrm”.
Una decisione, rincara la Funzione Pubblica Cgil, “assunta in palese violazione
dell'articolo 23 della Costituzione e contro le previsioni della stessa legge Gelli che non
affida alcun ruolo o potere di riscossione ‘obbligatoria’ ai collegi/ordini, tanto meno quello
di abbinare la copertura assicurativa per colpa grave all'obbligo di iscrizione a albi, ordini e collegi”. La Fp Cgil Nazionale sta procedendo in queste ore, fa sapere, “a diffidare il
collegio nazionale Tsrm dal proseguire in una azione dai profili di illegittimità più che
evidenti. In assenza di ripensamenti del Collegio metteremo in campo tutte le iniziative
possibili, anche legali, per impedire un'improvvida e ingiusta tassa obbligata sulle
lavoratrici e sui lavoratori”, conclude.

smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon
You are here:   HomeSANITA'SANITA' PUBBLICASanità: Fp Cgil denuncia, collegio professionale impone balzello per legge Gelli
| + -
cgil.it
radio articolo 1
cgil sistema servizi
ediesse