Maltempo, la pioggia manda in tilt la caserma dei Vigili del Fuoco di Barletta

Martedì 04 Settembre 2012 17:21 Vigili del Fuoco - VIGILI DEL FUOCO
Stampa

mfront vigili_del_fuoco_4

Maltempo, la pioggia manda in tilt la caserma dei Vigili del Fuoco di Barletta

 

Intervento della Funzione pubblica Cgil Bat sulle problematiche, più volte denunciate, del distaccamento dei VVF che ormai vive in uno stato “comatoso”. A rischio chiusura anche l’Urp presente presso la Prefettura di Barletta.

 

 

 

____________

 

La pioggia dello scorso fine settimana ha mandato in tilt l’impianto elettrico della caserma dei Vigili del Fuoco di Barletta. Da alcuni giorni, dunque, non risultano funzionanti l’apparato radio, i computer, il fax, gli allarmi, le luci, i citofoni ed il cancello

 

. In sostanza, tutto il necessario per far andar bene un servizio pubblico essenziale per la sicurezza dei cittadini. Il Comando Provinciale di Bari, interessato della vicenda, ha risposto di non avere l’elettricista a disposizione in quanto è in ferie. Ed è così che i vigili del fuoco di Barletta hanno sistemato da soli, seppure in parte, il guasto. Inoltre, da non sottovalutare è anche il fatto che la caserma non è dotata del gruppo di continuità e le luci di emergenza hanno una durata minima.

 

 

 

La Funzione pubblica Cgil Bat denuncia da anni le carenze di un servizio pubblico fondamentale per la sicurezza dei cittadini. Infatti, oltre che di uomini e mezzi, il distaccamento di Barletta è carente in termini di sicurezza, ex D.L.vo n. 81/08. I servizi sanitari sono fatiscenti, come del restogli infissi, i cancelli d’ingresso pedonale e veicolare. Le serrande di chiusura dei box non sono funzionanti ed il castello di manovra è fuori servizio da oltre quindici anni.

 

 

 

“Stiamo parlando – sostiene Massimo Marcone, segretario Fp Cgil Bat – di una struttura costruita trentasei anni fa che non riceve la giusta e ordinaria manutenzione. È assurdo pensare che chi dovrebbe garantire la sicurezza altrui non abbia i mezzi necessari per assicurare la propria incolumità lavorativa”.

 

 

 

E non è tutto, dopo che la Direzione Regionale dei Vigili del Fuoco lo scorso anno ha scelto, dietro le prolungate insistenze della Fp Cgil, di aprire presso la Prefettura di Barletta per due giorni alla settimana l’Ufficio relazioni con il pubblico, oggi, a seguito del recente pensionamento del responsabile, l’Urp rischia di chiudere o di non avere la stessa valenza. Il servizio è stato sin da subito apprezzato come un’utile soluzione per la riduzione dei disagi dell’utenza legati alla distanza dei Comandi Provinciali di Bari e Foggia. Non solo, l’apertura dell’ufficio, è stata vista dai cittadini e dai lavoratori come una prima pietra per l’istituzione del nuovo Comando Provinciale dei VVF di Barletta. Per più di un anno, l’attività svolta ha consentito di evadere svariate pratiche di prevenzione incendi, di rilasciare gli attestati di intervento, di iscrivere nelle liste i vigili volontari e di rilasciare tutte le informazioni in materia di prevenzione ed incendi producendo un risparmio in termini di tempo e di denaro all’utenza della provincia di Barletta – Andria – Trani.

 

 

 

“Dopo il successo della sperimentazione fino ad oggi effettuata, che pure ha visto recentemente il collocamento in quiescenza del responsabile dell’ufficio, riteniamo – prosegue Massimo Marcone – che questo servizio debba essere potenziato aprendo l’Urp tutti i giorni della settimana, dal lunedì al venerdì. Invitiamo, dunque, il Comando Provinciale dei VVF di Bari – conclude il segretario della Funzione pubblica Cgil Bat – ad attivarsi in tal senso”.


 

Ufficio Stampa CGIL BAT



IN ALLEGATO LA LETTERA RELATIVA ALLE PROBLEMATICHE DELLA CASERMA VVF BARLETTA


smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon