WWW.FPCGILBAT.IT
SEGUITE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK CLICCANDO "MI PIACE"

Domenica 09 Settembre 2012 18:23 Vigili del Fuoco - VIGILI DEL FUOCO
Stampa PDF
Condividi

ATT0

 

Nel momento in cui il Parlamento italiano si affretta ad approvare esclusivamente 

provvedimenti legislativi mirati alla drastica riduzione dei servizi
erogati dallo Stato a favore dei cittadini, i Vigili del Fuoco continuano a
rappresentare, in virtù dell’eccellente lavoro svolto quotidianamente, un esempio di
vera efficienza della Pubblica Amministrazione.


Con la Legge n. 100 del 12 luglio 2012, relativa alle disposizioni urgenti per il
riordino della Protezione Civile, il Governo pone una limitazione alla presenza dello
Stato sui territori colpiti dalle calamità e stabilisce, all’interno del "Decreto Sviluppo
2012", la chiusura dello stato di emergenza determinatasi nella regione Abruzzo a
seguito del sisma del 6 aprile 2009.
Ciò nonostante, il CNVVF proseguirà la propria attività sul territorio abruzzese, a
testimonianza del forte legame che si è creato con una popolazione così duramente
colpita dalla triste sciagura, dimostrando al Paese intero come una struttura pubblica
possa raggiungere, con grande professionalità, eccellenti risultati a costi che nessun
privato potrà mai rispettare.
Oltre alle proprie funzioni istituzionali, l’impegno dei Vigili del Fuoco ha riguardato
anche l’opera di rimozione e trattamento delle macerie del terremoto, i cui sviluppi
hanno mostrato la totale incoerenza dell’attuale Esecutivo rispetto, in particolar
modo, al “sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti", già annunciato dal
governo Prodi, avviato nel 2009 su iniziativa del Ministro dell'Ambiente Stefania
Prestigiacomo e sospeso, infine, il 12 luglio scorso fino al dicembre 2013.
Un progetto costato milioni di euro che al momento si è trasformato in una serie di
fallimenti e pertanto, con la legge n. 134 del 7 agosto 2012, il Governo ha di fatto
revocato il contratto stipulato tra il ministero dell'Ambiente e l'azienda che ha
realizzato il sistema.
In Abruzzo, diversamente, i Vigili del Fuoco hanno letteralmente inventato un
impianto tecnologico per monitorare lo smaltimento delle macerie del terremoto,
grazie al lavoro svolto dal Dirigente Generale VVF, Ing. Giuseppe Romano,
il quale ha costruito, in collaborazione con un ingegnere informatico e al costo di
circa ventimila euro, un segnalatore Gps che registra tutti i dati necessari, ovvero,
trasportatore, percorso, quantità e tipologia del rifiuto, luogo di carico e scarico:
un’autentica lezione di efficienza, utilità e trasparenza dei servizi
pubblici .

Il Coordinatore Nazionale FP CGIL VVF
Mario MOZZETTA

smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon
You are here:   HomeVIGILI DEL FUOCOVIGILI DEL FUOCOVIGILI DEL FUOCO L’EFFICIENZA NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE
| + -
cgil.it
radio articolo 1
cgil sistema servizi
ediesse